logo villae

Fuori fuoco Giorgio Morandi / Cy Twombly

 

A Ferrara apre un nuovo museo dedicato a Michelangelo Antonioni che, oltre a raccontare il grande regista attraverso i materiali del ricco archivio personale affidato alla sua città natale, si prefigge di essere, come indica il nome, uno “spazio” dinamico e fluido, entro il quale saranno messi in luce e studiati i rapporti tra Antonioni e gli artisti, i cineasti, e gli intellettuali che lo hanno influenzato o che continuano a essere da lui ispirati.

Il primo progetto volto a evidenziare le connessioni tra Antonioni e le arti visive è Fuori fuoco, mostra curata da Andrea Bruciati e organizzata dalla Fondazione Ferrara Arte in collaborazione con Istituto Villa Adriana e Villa d’Este – VILLÆ che si avvale dei prestiti del Museo Morandi di Bologna, della Galleria Mattia De Luca di Roma e della Fondazione Nicola Del Roscio di Roma.

L’esposizione ha l’obiettivo di mettere in luce la diversa traduzione artistica del canone naturalistico proposta da Giorgio Morandi (Bologna, 1890-1964) e Cy Twombly (Lexington, 1928 – Roma, 2011) attraverso un confronto inedito con Michelangelo Antonioni (Ferrara, 1912 – Roma, 2007), il cui rapporto con la pittura ha radici antiche. Si avvicinano opere apparentemente lontane per stile e iconografia che al contrario, nella loro ragion d’essere, risultano estremamente affini alla visione poetica del cineasta. I dipinti di Morandi e gli scatti fotografici “di natura” di Twombly, accostati ai materiali dell’archivio esposti in museo e all’eredità concettuale del regista ferrarese, sottolineano l’innovativa esplorazione dei dispositivi della visione compiuta dai tre artisti. La mostra consente di riscoprire il lato più intimo della loro ricerca alla luce sia della tradizione storica che connota i generi, sia del nuovo sentire del loro tempo, che si manifesta in un alfabeto minimo, un linguaggio solo in apparenza semplice che al contrario esprime l’essenza della realtà. Mentre Morandi la indaga ostinatamente dipingendo paesaggi solitari e nature morte fatte di oggetti comuni; Twombly traduce in emozione gli stimoli provenienti dalla natura con un linguaggio rapido e vibrante. La luce, la morfologia sfocata dei frammenti, le coordinate compositive e la loro iterazione sono elementi che legano l’opera di questi artisti alla visione di Antonioni.

 

Fuori fuoco

Giorgio Morandi / Cy Twombly

Spazio Antonioni

Corso Porta Mare 5

Organizzata da

Fondazione Ferrara Arte in collaborazione con Istituto Villa Adriana e Villa d’Este – VILLÆ

A cura di Andrea Bruciati

Aperto dal martedì alla domenica

10.00-13.00 / 15.00-18.30

Ingresso compreso nel biglietto del museo

Ufficio informazioni e prenotazioni

diamanti@comune.fe.it

Tel. 0532 244949

www.museiferrara.it/antonioni

Prenotazioni

https://prenotazionemusei.comune.fe.it

Ufficio stampa

Studio Esseci

Simone Raddi | simone@studioesseci.net

Tel. 049 663499 | +39 347.0481694


GIORNATE EUROPEE DELL’ARCHEOLOGIA NELLE VILLÆ

 

 

Dal 14 al 16 giugno 2024 tornano le Giornate Europee dell’Archeologia. L’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este mette a disposizione del suo pubblico un densissimo programma, volto a scoprire le indagini e le attività in corso in questo specifico ambito di ricerca. Le proposte e le iniziative hanno carattere gratuito, mentre l’ingresso segue la tariffazione ordinaria, salvo agevolazioni di legge.

Le Giornate dell'archeologia in Europa sono gestite dall’Inrap (Institut national de recherches archéologiques préventives), mentre in Italia dal Ministero della Cultura - Direzione Generale Musei.

PROGRAMMA

Venerdì 14 giugno

Santuario di Ercole Vincitore

Titolo: À rebours: i depositi del Santuario di Ercole Vincitore tra patrimonio industriale e archeologia

Tipologia: Visita didattica a porte aperte alle collezioni archeologiche conservate presso il Santuario di Ercole Vincitore, con materiali editi e inediti provenienti dal territorio del Lazio

A cura di: Ufficio Collezioni e Prestiti dell'Istituto Villa Adriana e Villa d'Este

Orario: 11.00 – 12.00

Visita per tutti, anche per persone con disabilità motoria, visiva e cognitiva (max. 20 persone).

Prenotazione: entro le ore 12 del giorno precedente la visita al numero +39 0774382733 (Coopculture)

 Villa Adriana

Titolo: Le scoperte dallo scavo del cd. Macchiozzo di Villa Adriana

Tipologia: visita guidata allo scavo del cd. Macchiozzo

A cura di: Columbia University

Orario: 17.00, appuntamento presso il plastico del Gismondi

Visita per tutti, anche per persone con disabilità visiva e cognitiva

Prenotazione: entro le ore 12 del giorno precedente la visita al numero +39 0774382733 (Coopculture)

 Sabato 15 giugno

Villa d’Este

Titolo: Le ville prima della Villa

Tipologia: visita guidata con particolare attenzione alle zone di interesse archeologico

A cura di: Marco Ciliberti

Orario: 11.00

Visita per tutti, anche per persone con disabilità visiva e cognitiva

Prenotazione: entro le ore 12 del giorno precedente la visita al numero +39 0774332920 (Coopculture)

Domenica 16 giugno

Villa Adriana

Titolo: Zenobia, Anastasia, Costanza, Elena

Tipologia: conferenza di presentazione del libro di Paolo Biondi

A cura di: Ufficio Servizi Educativi

Orario: 17.00, appuntamento presso il plastico del Gismondi

Conferenza per tutti, anche per persone con disabilità motoria, visiva e cognitiva

Prenotazione: entro le ore 12 del giorno precedente la conferenza al numero +39  077438273 (Coopculture)

Santuario di Ercole Vincitore

Titolo: Un'altra fatica per Ercole: l'andamento dei lavori di restauro nell'ambito del Piano Strategico Grandi Progetti Strutturali del MiC presso il Santuario di Ercole Vincitore

Tipologia: visita guidata a porte aperte presso il cantiere nella Via Tecta

A cura di: Antonella Mastronardi, Sergio del Ferro

Orario: 10.00 – 11.30 / 11.30 – 13.00

Visita per tutti, anche per persone con disabilità cognitiva

Prenotazione: entro le ore 12 del giorno precedente la visita al numero +39 0774382733 (Coopculture)

 

L’Istituto è presente nel programma anche con una proposta digitale: LINK

 

 

 

 


Rosa arsa Estensis

Appuntamento in giardino_ Sleeping Beauties. Reawakening Green

Rosa arsa Estensis

La riflessione si concentra su un percorso che dia risalto alle qualità sensoriali del giardino, con i suoi giochi d’acqua stimolanti dal punto di vista visivo e uditivo, e la sua ricca vegetazione arborea e floreale altrettanto gradevole alla vista e all’olfatto.

In occasione dell’iniziativa l’Istituto di Villa Adriana e Villa d’Este è felice di comprendere nella visita guidata il Giardino dei Melangholi e il Roseto, di recentissima apertura, nel quale i visitatori potranno ammirare un’esclusiva varietà di rosa, Rosa Arsa Estensis, brevettata dall’Istituto stesso.

Visita guidata gratuita; ingresso secondo tariffazione ordinaria, salvo gratuità o riduzioni di legge.
Max. 20 persone
Prenotazione obbligatoria: +39 0774-330329


Mirabilia et Antiquaria: opere per una collezione

 

Mirabilia et Antiquaria: opere per una collezione

16 maggio - 7 luglio 2024

Villa d'Este e Santuario di Ercole Vincitore

Presentazione al pubblico e alla stampa > giovedì 23 maggio ore 17.30

Giardino dei melàngholi, Villa d’Este

Negli spazi di Villa d'Este, a partire dal 16 maggio fino al 7 luglio 2024 l’Istituto Autonomo Villa Adriana e Villa d’Este - VILLÆ ospita Mirabilia et Antiquaria: opere per una collezione, esposizione delle opere degli artisti Stefano Arienti, Flavio Favelli, Nico Vascellari e Nicola Verlato, recentemente entrate a far parte della collezione di arte contemporanea dell’Istituto, grazie al bando PAC 2022-2023 della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura.

Insieme, saranno visibili al pubblico anche l’opera dell’artista Petra Feriancová e le opere di Thomas Braida, Gianni Caravaggio, Francesco de Grandi, Mariangela Levita, Andrea Mastrovito, Giusy Pirrotta, Davide Serpetti, Luca Trevisani, Luca Vitone, già presenti in collezione e raccolte nell’esposizione permanente dal titolo Deposito d'Arte Contemporanea al Santuario di Ercole Vincitore.

L’attività dell’Istituto in ambito contemporaneo è volta a portare nuove narrazioni tra passato e presente, per sensibilizzare il pubblico a diverse esperienze di fruizione dei siti e a una diversa sensibilizzazione dei luoghi. 

Il progetto espositivo Mirabilia et Antiquaria: opere per una collezione sarà presentato al pubblico e alla stampa in occasione della apertura a Villa d’Este del Giardino dei melàngholi - giovedì 23 maggio 2024 ore 17.30.

“Le continua ricerche nel panorama dell’arte contemporanea e l’acquisizione di opere sono volte a rafforzare il collegamento fra la storicità dell’Istituto e la fruibilità di questi luoghi nel presente - dichiara Andrea Bruciati Direttore delle Villæ di Tivoli -. Il dialogo della nuova collezione con i depositi e le opere in situ sottolinea l’intento a voler proseguire il principio di innovazione e modernità che da sempre caratterizza l’esistenza di Villa Adriana e Villa d’Este, all’avanguardia nel momento della loro fondazione e che hanno dettato i principi dell’estetica nella loro epoca.

Anche l’apertura del Giardino dei melàngholi, che oggi accoglie il roseto con la nuova Rosa Arsa Estensis, è un evento all’insegna della novità che ripercorre le orme del passato, quando nel Rinascimento c’erano collezioni botaniche, rientrando anche nella nostra attenzione contemporanea alla natura e alla biodiversità.”

Il progetto di acquisizione di opere d’arte contemporanea vuole, da un lato indagare lo stato della pittura in Italia, dall’altro valorizzare le esperienze artistiche più significative; inoltre, tutti gli artisti selezionati sono stati scelti perché hanno nella loro ricerca elementi delle peculiarità identitarie che contraddistinguono i siti che accoglieranno e conserveranno le loro opere: Villa Adriana, Villa d’Este e il Santuario di Ercole Vincitore.

Dall’analisi strutturale della rovina, declinata attraverso il codice della colonna, si inserisce infatti il lavoro di Flavio Favelli, Traliccio Tunisi (2019), un assemblaggio plastico che si erge all'interno dell’argomentazione architettonica frammentaria del sito adrianeo. In tale prospettiva anche la riflessione sul mito di Niobe (il più presente in tutti i siti dell’Istituto) dell’opera pittorica di Nicola Verlato, Apollo che saetta i figli di Niobe (2021), che della dialettica con la storia ha fatto il suo fulcro di interesse; così come Stefano Arienti, che nelle opere Amore e Psiche (da Antonio Canova, 1991) e L’incontro (da Andrea Mantegna, 2006) ha posto la sua analisi dell’immagine della riflessione linguistica sulla storia dell’arte. La Natura poi vuole essre il centro del lavoro della problematica cogente di Nico Vascellari che nel suo video A Great Circle (2003) pone al centro dell’indagine il rapporto dell’uomo con i cicli biologici.

Info
Villa d’Este
Piazza Trento, 5
Tivoli
T. +39 07745589

Santuario di Ercole Vincitore
Via degli Stabilimenti, 5
Tivoli
T. +39 0774 330329

Orari e biglietti (link)

Ufficio Mostre
villaexhibitions@cultura.gov.it

Ufficio stampa Mirabilia et Antiquaria: opere per una collezione
Adele Della Sala
M. +39 366 4435942 | ads@ufficiostampa-arte.it

Flavio Favelli, Traliccio Tunisi
Flavio Favelli, Traliccio Tunisi

 

Nico Vascellari, A great circle
Nico Vascellari, A great circle

 

Nicola Verlato, Apollo che saetta i figli di Niobe
Nicola Verlato, Apollo che saetta i figli di Niobe

 

Stefano Arienti, Amore e Psiche (da Antonio Canova) 2
Stefano Arienti, Amore e Psiche (da Antonio Canova) 2

 

Stefano Arienti, L'incontro (da Andrea Mantegna)
Stefano Arienti, L'incontro (da Andrea Mantegna)

 

 


A tu per tu con Adriano

 

Prosegue sino al mese di luglio 2024 presso i Mouseia di Villa Adriana il denso  ciclo di conversazioni A tu per tu con Adriano. Gli appuntamenti ancora in calendario si concentrano su scavi e studi in corso, riservando al pubblico elementi di novità nella conoscenza del sito, raccontati con tono agile e narrativo dagli esperti direttamente impegnati nella ricerca. Si tratta di un'occasione imperdibile per scoprire aspetti inediti o misconosciuti di Villa Adriana e soddisfare interessi o curiosità, interagendo  con chi studia, tutela e valorizza il sito UNESCO.
Giovedì 16 maggio, ore 16
M. E. Gorrini, M. Melfi
“Lo scavo del Plutonium di Villa Adriana”
Giovedì 13 giugno, ore 16
G. E. Cinque
“Studiare le fonti di Villa Adriana: le piante storiche”
Giovedì 20 giugno, ore 16
P. Vitti
“Ricerche a Roccabruna”
Giovedì 4 luglio, ore 16
F. de Angelis
“Lo scavo del c.d. Macchiozzo di Villa Adriana”
Giovedì 11 luglio, ore 16
S. Falzone
“Gli affreschi dallo scavo del c.d. Macchiozzo di Villa Adriana”
Ingresso con biglietto ordinario, salvo agevolazioni di legge
info: va-ve.convegni@cultura.gov.it

Le VILLÆ nelle Raccolte Fotografiche del Ministero della Cultura

 

Mercoledì 15 maggio alle ore 16.00 presso l’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione viene presentato il portale delle Raccolte Fotografiche del Ministero della Cultura, di cui l’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este - VILLÆ è tra i primi contributori.

L’Archivio Fotografico delle VILLÆ, che confluisce nel portale, riflette la composizione dell’istituto. È infatti suddiviso in cinque fondi corrispondenti ai siti monumentali riuniti dal 2016 sotto la stessa gestione: Villa Adriana, Villa d’Este, Santuario di Ercole Vincitore, Mensa Ponderaria e Mausoleo dei Plautii. La struttura dell’archivio è ad albero e ogni serie contiene delle sottoserie, principalmente topografiche o progettuali. Le fotografie sono native digitali, scattate tra il 2016 e il 2023; i fotografi più attivi sono Manlio Benedetti, Quirino Berti e Giuseppina Morrone.  Nuclei consistenti sono rappresentati, inoltre, dalle foto aeree su Villa Adriana e Villa d’Este di Archimedia 181 e di Federico Ghio, dalla campagna sugli affreschi di Villa d’Este di Domenico Ventura e dai percorsi del Touring Club con scatti realizzati da giovani fotografi. Infine, poiché l’obiettivo delle VILLÆ è quello di promuovere la tutela, la valorizzazione e la fruizione dei diversi siti e del patrimonio che conservano, aprendosi anche all’acquisizione di opere contemporanee, è stato aggiunto un sesto fondo Collezione Arte Contemporanea, che ben rappresenta questo orizzonte di attività dell’Istituto.

 

LINK alla notizia ICCD

 


koinESTE

 

 

Dalla collaborazione tra VILLÆ e Dipartimento di Storia, Disegno e Restauro dell’Architettura – Sapienza Università di Roma, nell’ambito di un progetto di accessibilità totalmente gratuito per l’utenza, nasce koinESTE. Una tappa fondamentale nella transizione dell’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este verso l’innovazione digitale e l’uso di strumenti di preparazione e accompagnamento alla visita dei luoghi della cultura, quanto più coinvolgenti e personalizzabili.

L’Istituto intende proporsi come parte attiva nella creazione di innovativi percorsi esperienziali e digital strategies tali da arricchire l’esperienza dei visitatori e implementare l’accesso attraverso le tecnologie digitali, che rendono possibili nuove forme di fruizione. Per raggiungere questi obiettivi ha chiesto a Sapienza Università di Roma, Dipartimento di Storia, Disegno e Restauro dell’Architettura, di sviluppare un progetto di ricerca in conto terzi, per la digitalizzazione e la ricostruzione virtuale delle sale del piano inferiore del Palazzo di Villa d’Este, da navigare in modalità real time, onde offrire una previsualizzazione delle sale, consentendo al pubblico e alle più diverse categorie di utenza di muoversi liberamente negli spazi, avvicinarsi alle pareti affrescate delle sale (con godimento dei dettagli migliore che de visu) e ottenere su di esse informazioni di diversa natura, tramite implementazione di contenuti plurilingue, di carattere didattico-educativo o culturale-scientifico.​

Lo strumento è modulare, implementabile e funzionale per diversi segmenti di pubblico, da quello generalista agli studiosi, nonché per lo stesso personale interno coinvolto nelle attività di studio, ricerca e tutela.  Integra, inoltre, le previsioni del Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche e sensoriali (PEBA) dell’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este, curato da architetti e storici dell’arte nell’ambito del PNRR.

"L’esperienza virtuale – commenta il direttore delle VILLÆ, Andrea Bruciati – pur non sostituendosi a quella fisica, assicura la fruizione del bene culturale in occasione di chiusure momentanee o prolungate nel tempo. L’obiettivo dell’Istituto è dunque quello di offrire percorsi virtuali anche per gli altri siti di competenza, privilegiando le aree archeologiche, gli spazi museali e gli ambienti storici che per collocazione o conformazione geomorfologica risultano più difficilmente raggiungibili, al fine di generare interesse – attraverso l’attrattività del digitale, soprattutto per le nuove generazioni – anche nei riguardi di beni misconosciuti o meno familiari per il grande pubblico. È il caso di Villa d’Este che nell’immaginario collettivo è maggiormente conosciuta per il giardino storico e le fontane, piuttosto che come tassello del manierismo o per le bellezze storico-artistiche del palazzo rinascimentale".

koinESTE il nuovo tour interattivo a 360° delle sale del piano inferiore del Palazzo di Villa d’Este, totalmente gratuito, disponibile online sul sito web villae.cultura.gov.it

 Link al tour interattivo

Link al video di presentazione del progetto

 

 

 

 


Foto ciotola per l'acqua amici a quattro zampe

Visitare le VILLÆ con il cane? Sì, si può!

 

Foto ciotola per l'acqua amici a quattro zampe

L’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este – VILLÆ è lieto di comunicare che da luglio 2023 si sono registrati oltre 2000 ingressi di animali da compagnia. In previsione della stagione estiva e delle vacanze 2024, si rafforza la scelta dell’Istituto di offrire cultura e benessere a tutti quegli ospiti che considerano gli animali da compagnia come membri della famiglia affettiva.

Per far fronte a questa esigenza, il direttore delle VILLÆ, Andrea Bruciati, ha fortemente voluto che l’area archeologica di Villa Adriana, il giardino storico di Villa d’Este e il complesso monumentale del Santuario di Ercole Vincitore, caratterizzati per loro natura da grandi spazi verdi, fossero attrezzati per il comfort animale, con zone ombreggiate per riposare, ciotole per cibo e acqua, nonché cestini per le deiezioni. Per rendere ancora più inclusivo l’ingresso, l’ospite a quattro zampe ha il suo biglietto di cortesia a titolo gratuito e può godere in tutta tranquillità del percorso di visita, purché il proprietario sia munito di guinzaglio e di libretto sanitario in regola con le vaccinazioni previste dalla normativa italiana.

 

 

 


logo villae

Ponte del 25 aprile 2024: 28000 visitatori nelle VILLÆ di Tivoli

 

 

Sono quasi 28000 i visitatori che durante il ponte del 25 aprile hanno scelto le VILLÆ di Tivoli. Il personale e la direzione esprimono soddisfazione per il costante affetto che il pubblico dimostra nei confronti del patrimonio tiburtino, contribuendo a disseminarne il valore e l’unicità. Con 17436 ingressi a Villa d’Este, 9483 a Villa Adriana e 742 al Santuario di Ercole Vincitore si conferma infatti il grande interesse dei visitatori per la proposta e l’identità culturale dell’Istituto. Secolare è la propensione all’ospitalità del territorio di Tivoli che la mirabile fusione di natura e storia ha reso protagonista del Grand Tour: del pregio intrinseco di questa compagine le VILLÆ sono compiuta espressione e nel loro insieme sintesi identitaria.

“Grazie alle molteplici potenzialità delle VILLÆ - spiega il direttore Andrea Bruciati -  puntiamo sulla qualità della visita, pensandola come esperienza immersiva nella storia e nella natura, ampliando l’ottica del visitatore alla ricerca di nuovi contenuti ed emozioni. Siamo già al lavoro per il primo maggio e il successivo fine settimana”.

Il Primo Maggio (Festa del Lavoro) le VILLÆ sono aperte al pubblico con il consueto orario e tariffazione.

Link


25 aprile e 1° maggio 2024 nelle VILLÆ

 

In occasione della festività del 25 aprile (anniversario della Liberazione), in attuazione delle direttive espresse dal Ministro, l’ingresso alle VILLÆ è gratuito, con il consueto orario di apertura.

Il  Primo Maggio (Festa del Lavoro) le VILLÆ sono aperte al pubblico con il consueto orario e tariffazione.

VILLA ADRIANA

Orario: 8.15 – 19.30 (ultimo ingresso ore 18.15)
Mouseia 9.15 – 19.00

Eventi in corso:

  • Io sono una forza del passato: Adriano, i ritratti”. 30 novembre 2023 – 5 maggio 2024 (link)

Biglietteria Area Archeologica di Villa Adriana
Largo Marguerite Yourcenar, 1
00019 Villa Adriana-Tivoli (RM)
email: villa.adriana@coopculture.it
telefono: + 39 0774382733; +39 06 39967900 (call center)

VILLA D’ESTE

orario: 8.45 – 19.45 (ultimo ingresso 18.45, chiusura del giardino ore 19.30)

Lunedì 22 aprile apertura ore 14.00.

Avviso: per favorire l’accessibilità dei visitatori lunedì 29 aprile Villa d’Este apre alle ore 8.45 e, nella settimana dal 29 aprile al 5 maggio 2024,  non verrà effettuata  la consueta mezza giornata di chiusura per attività manutentive

Eventi in corso:

  • D’après nature: Giorgio Morandi / Cy Twombly”. 7 dicembre 2023- 5 maggio 2024 (link)

Biglietteria Villa d’Este
Piazza Trento, 5
00019 Tivoli (RM)
email: prenotazioni@coopculture.it
telefono: +39 0774332920; +39 06 39967900 (call center)

SANTUARIO DI ERCOLE VINCITORE

orario: 09.30 – 19.00 (la biglietteria chiude alle ore 18.00)

Eventi in corso:

  • ATELIER.IT: un viatico nelle pratiche pittoriche. 15 marzo– 9 giugno 2024 (link)

Biglietteria Santuario di Ercole Vincitore:
Via degli Stabilimenti, 5
00019 Tivoli (Roma)
email: prenotazioni@coopculture.it
telefono: + 39 0774382733; +39 0639967900 (call center)


logo villae

Villa Adriana, Villa d’Este e Santuario di Ercole Vincitore, aperti per le festività Pasquali: i numeri.

logo villae

In occasione delle festività pasquali, Villa Adriana, Villa d’ Este e il Santuario di Ercole Vincitore sono stati aperti al pubblico con risultati straordinari: i visitatori sono stati oltre 11.500 (7344 a Villa d'Este, 4040 a Villa Adriana e 441 al Santuario di Ercole Vincitore).

"Ringrazio i nostri ospiti – dichiara il direttore Andrea Bruciati – per il costante affetto che esprimono nei confronti del nostro patrimonio, contribuendo a disseminarne il valore e l’unicità. Devo inoltre questo risultato alla sollecitudine dei lavoratori dell'Istituto, costantemente impegnati nella cura dei monumenti e nell’accoglienza al pubblico, fino a rendere i nostri siti fra i più amati e visitati della penisola".

 


logo villae

INIZIATIVE CONVEGNISTICHE VILLAE 2024

L’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este organizza nel 2024 due nuovi convegni internazionali, curati dal direttore Andrea Bruciati.

 

Con "Renovatio: Ciriaco d’Ancona e l’antico" (settembre 2024) si intende aggiornare e approfondire la figura di Ciriaco de’ Pizzicolli, tra i primi studiosi a trascrivere le epigrafi del Mausoleo dei Plautii e a interpretare correttamente, come appartenenti alla residenza imperiale, i resti di Villa Adriana. (LINK)

 

 

Con “Erode Attico: imitatio Hadriani” (novembre 2024) si vuole delineare la poliedrica esperienza di questo letterato e filosofo, politico e benefattore, maestro e appassionato di arte e architettura,   uomo profondamente ambizioso e desideroso di raggiungere una fama immortale, di stampo eroico, alla stregua dello stesso Adriano. (LINK)